Erbe selvatiche: la borragine

30/11/2009

Post image for Erbe selvatiche: la borragine

Borago officinalis (boraginacee)

Nome comune: borraggine, boragine, borana, erba pelosa.

Habitat: Cresce spontanea un po’ dovunque fino a 1.000 metri d’altezza.

Riconoscimento: E’ una pianta erbacea annuale alta fino a 70 cm. dall’ aspetto ispido in tutte le sue parti per la presenza di peli rigidi e pungenti (ma non urticanti come l’ortica). Le foglie sono verde scuro di forma ovale appuntita e spesso hanno un aspetto bolloso con la pagina superiore ruvida e quella inferiore con nervature molto evidenti. Il fusto è cavo, grosso ma tenero,
I fiori sono blu-viola (raramente rosa o bianchi) e si presentano a grappoli sulla sommità dei fusti. Hanno una caratteristica forma a stella a cinque punte con al centro una coroncina biancastra. La fioritura avviene tra marzo e settembre (nel centro Italia).

Pianta adulta di borragine

Pianta adulta di borragine

Raccolta: Si riesce a raccoglierla quasi durante tutto l’anno ad esclusione dei mesi più freddi. Si raccolgono le foglie alla base prima della fioritura oppure le cime e le foglie più tenere quando la pianta è adulta. Non farti intimidire dall’aspetto ispido della pianta perché i peli perdono la loro rigidità con la cottura. Si possono raccogliere anche i fiori aperti.

Fiori di borragine

Fiori di borragine

Proprietà: Contiene mucillaggini, vitamina B, tannini e nitrati. Contiene alcuni alcaloidi dall’azione epatotossica per cui viene sconsigliato un uso massiccio.

Fiore di borragine

Fiore di borragine

Impiego: Le foglie possono essere utilizzate per insaporire risotti o minestre, come ripieno per i ravioli e lasagne o per fare frittate.
I fiori possono essere usati anche come colorante naturale per aceti aromatici.
I fiori vengono impiegati crudi per insalate miste o come ornamento di alcuni cibi.

Potrebbero interessarti:

{ 3 commenti }

salvo 24 dicembre 2011 alle 17:58

Mi permetto di intervenire:
La semina è legata al territorio e al suo clima.
In Sicilia la borragine è spontanea e naturalmente viene su a fine estate alle prime piogge.
Per naturalmente intendo negli incolti. Negli orti invece spunta quando si irriga.
Il periodo migliore di consumo diventa quindi autunno-inverno.Non ho esperienza di semina ma suppungo cha da Maggio in poi ( fino a Settembre ) la si può seminare.
Un consiglio se il terreno è ricco diventa “infestante !

Rispondi

Renzo Rosa 7 marzo 2011 alle 22:57

si,ma quando e come si seminano dato che io ho acquistato tutte “ste” buste di semi? E perché non mettere subito le spiegazioni quando si presenta la pianta?

Rispondi

Silvana 8 marzo 2011 alle 09:51

Dietro la busta non è indicato il periodo di semina?

Rispondi

Leave a Comment