Gli imprevisti della semina

17/03/2011

Piantina zucchina

E’ arrivato il tempo della semina. Abbiamo scelto i semi giusti, abbiamo preparato il terreno e i contenitori, abbiamo messo i semi con cura, abbiamo innaffiato, guardato ed aspettato ma per qualche motivo le cose sono andate storte e rischiamo di trovarci senza nulla da trapiantare.

Le cause possono essere diverse:

  • Scarsa germinabilità dei semi
    I semi non sono eterni e potresti aver usato semi vecchi. Alcune piante, come le lattughe,  hanno dei semi con una vita molto limitata. Se li hai comprati controlla sulla busta la data di scadenza oppure prova la germinabilità seguendo queste indicazioni.
    I semi possono avere una scarsa germinabilità anche se sono stati conservati in cattive condizioni. Andrebbero tenuti in un luogo asciutto, tiepido e non troppo caldo. L’ideale sarebbe nel frigo.
  • Meglio con un pretrattamento
    Alcuni piante hanno dei semi che sono proprio “difficili”, ad esempio peperoni e melanzane. Per aiutarli possiamo tenerli immersi in acqua 24 ore prima della semina oppure possiamo metterli su un pezzo di carta assorbente (scottex) bagnata ed aspettare che esca la radichetta. Non appena si intravede la piccola linguetta bianca della radice si trapiantano molto delicatamente nella terra. Anche i legumi conviene tenerli a bagno prima della semina.
  • Semina troppo profonda
    Ma dove li hai messi! :-) In genere i semi vanno messi sulla terra e ricoperti di uno strato di terra doppio rispetto alla grandezza del seme. Quindi i semi di lattuga vanno ricoperti da un sottile strato di terra mentre i semi di zucchina possono essere messi 3 cm. sotto terra.
  • Temperature troppo basse
    Ogni tipo di semi ha una temperatura giusta per la germinazione. I peperoni germinano quando ci sono almeno 20° mentre i broccoli si accontentano di temperature più basse. Per poter mettere i pomodori ed altri ortaggi nell’orto ad aprile si anticipa a febbraio-marzo la semina nei vasetti ma le temperature esterne non sono ancora sufficienti per la germinazione. Se vogliamo assicurare la temperatura giusta è necessario proteggerli. Puoi tenerli in casa o in una piccola serra o proteggerli con un telo di plastica trasparente. Attenzione perché quando c’è il sole sotto la plastica o nelle serre si possono raggiungere temperature troppo elevate che “cuociono” le piantine.
  • Poca acqua
    Il terreno deve essere sempre umido. Anche un solo giorno con il terreno asciutto può causare la morte delle piantine appena germogliate. Bagna la terra molto bene prima di seminare e poi bagna quotidianamente con uno spruzzino.
  • Troppa acqua
    Il terreno deve essere umido ma non intriso, inzuppato di acqua. Alcune volte i semi germinano, crescono ma poi improvvisamente muoiono. Troppa acqua e scarsa circolazione d’aria facilitano lo sviluppo di funghi che uccidono le piantine e … bisogna ripartire da zero.
  • Poca luce
    Se le tue piantine sono deboli, esili, alte ma riescono a mala pena a tenersi dritte è indice di luce scarsa. Non appena individui questi segnali e vedi che le piantine sono piegate in cerca di luce spostale in una posizione più soleggiata perché è un problema a cui non si può porre rimedio.

Buone semine!

Potrebbero interessarti:

{ 4 commenti }

Marius Lixandru 28 novembre 2012 alle 01:27

Io ne so qualcosa..a volte mi capitano tra le mani dei semi incredibilmente non fertili e altri veramente fertili..insomma pure un po di fortuna non guasta mai :)

Rispondi

Sara 2 febbraio 2012 alle 12:26

Ciao, vorrei piantare dei semi di prezzemolo. Sono alle prime armi e non so quanta distanza lasciare tra un seme e l’altro e a che profondità vanno seminati. Non so a quale varietà appartenga quello che ho acquistato io, le sementi le ho comprate qui: http://www.magazzinoverde.it/orto/97-semi-cetriolino-cucumis-sativus.html

Grazie

Rispondi

Silvana 2 febbraio 2012 alle 12:52

Sara » Ciao Sara, in linea di massima quando si semina direttamente nel terreno dove la pianta rimarrà è bene pensare alla pianta al massimo della vegetazione e seminare ad una distanza adeguata. Se invece semini in semenzaio metti 2-3 semi in ogni vasetto. Nel dubbio semina un po’ di più e dopo togli le piante in eccesso.

Rispondi

RENATO 11 novembre 2011 alle 16:33

HO IPARATO TANTE BELLE E UTILI NOTIZIE
GRAZIE

Rispondi

Leave a Comment